Come funziona il nuovo algoritmo Instagram 2021

come funziona l'algoritmo di instagram enrico fusco web agency treviso

“Come fa Instagram a decidere cosa mi viene mostrato per primo?”; “Perché alcuni dei miei post ottengono più visualizzazioni di altri?”; e “In che modo Instagram decide cosa mostrarmi in Esplora?”
È difficile fidarsi di ciò che non capisci, e per questo motivo, con questo articolo voglio spiegarti quello che ho imparato ed unire le informazioni che sono state rilasciate ufficialmente da instagram.
Ci sono molte idee sbagliate ed è necessario fare chiarezza.
Continuando con la lettura dell’articolo troverai una serie di informazioni che faranno luce su come funziona la tecnologia di Instagram e su come influisce sulle esperienze che le persone hanno nell’app.

Che cos’è l’algoritmo di Instagram?

Uno dei principali malintesi è proprio l’esistenza di “The Algorithm” (l’algoritmo). Secondo le informazioni rilasciate ufficialmente, Instagram non ha un algoritmo che governa ciò che le persone fanno e non vedono nell’app. Vengono utilizzati una varietà di algoritmi, classificatori e processi, ciascuno con il proprio scopo specifico.
Con la combinazione di queste tecnologie viene personalizzata l’esperienza dell’utente per sfruttare al massimo in tempo di permanenza. Il tempo di utilizzo della piattaforma è anch’esso un elemento prenso in considerazione per mostrarti i contenuti.

All’inizio, quando è stato lanciato Instagram, l’utente visualizzavaun singolo flusso di foto in ordine cronologico. Ma con la crescita di utenza, e quindi l’aumento esponenziale delle pubblicazioni risultava difficile mostrare tutti i post. Nel 2016, le persone perdevano il 70% di tutti i loro post in Feed, inclusa quasi la metà dei post dei loro contatti stretti.
Per ovviare a questo motivo è stato introdotto un feed che classificava i post in base alle preferenze.

Ogni sezione dell’applicazione Instagram – Feed, Explore, Reels – utilizza il proprio algoritmo, creato su misura, e si adatta in base a come viene usato dalle persone. Ad esempio le persone tendono a cercare i loro amici più cari nelle Storie, ma vogliono scoprire qualcosa di completamente nuovo in Esplora.

Il funzionamento di Instagram

Il Feed e le Stories, sono luoghi in cui le persone vogliono vedere i contenuti dei loro amici, della famiglia e di coloro a cui sono più vicini.
il punto di partenza per comprendere il funzionamento di Instagram, bisogna suddividerlo in passaggi:

Con Feed e con Stories questo è relativamente semplice: sono tutti i post recenti condivisi dalle persone che segui. Ci sono alcune eccezioni, come gli annunci (ADS), ma la stragrande maggioranza di ciò che vedi è condivisa dagli utenti che segui.

Successivamente, Instagram, raccoglie tutte le informazioni su ciò che è stato pubblicato, le persone che hanno pubblicato tali post e le tue preferenze. Queste informazioni raccolte vengono chiamati “segnali” e sono a migliaia. I segnali includono tutto, dall’ora in cui è stato condiviso un post all’utilizzo di un telefono o del Web, alla frequenza con cui ti piacciono i video.

I segnali più importanti in Feed e Stories, in ordine di importanza, sono:

  • Informazioni sulla posta. Questi sono segnali sia su quanto sia popolare un post – a quante persone è piaciuto – e informazioni più banali sul contenuto stesso, come quando è stato pubblicato, quanto tempo dura se si tratta di un video ed in quale luogo(tag posizione) se presente.
  • Informazioni sulla persona che ha pubblicato. Questo aiuta a capire quanto potrebbe essere interessante la persona per te e include segnali come quante volte le persone hanno interagito con quella persona nelle ultime settimane.
  • La tua attività. Questo aiuta a capire a cosa potresti essere interessato e include segnali come il numero di post che ti sono piaciuti.
  • La tua storia di interazione con qualcuno. Questo dà all’algoritmo un’idea di quanto sei generalmente interessato a vedere i post di una determinata persona. Un esempio è se commenti o meno i post degli altri.

Le previsioni dell’algoritmo in Feed e Storie Instagram

Da tutte le informazioni raccolte precedentemente viene fatta una serie di previsioni. Queste sono ipotesi plausibili sulla probabilità di interagire con un post in modi diversi. Ce ne sono all’incirca una dozzina.

In Feed, le cinque interazioni che vengono esaminate più da vicino sono:

  • La probabilità che tu possa dedicare qualche secondo a un post commentarlo
  • Mettere mi piace
  • Salvarlo
  • Toccare la foto del profilo.

Più è probabile che tu intraprenda un’azione, più in alto vedrai il post. Vengono aggiunti e rimossi segnali in continuazione per riuscire a fare emergere ciò che ti interessa.

Ci sono alcuni casi in cui vengono presi in considerazione altri fattori. Viene ad esempio evitato di mostrare troppi post della stessa persona di seguito. Un altro esempio sono le Storie che sono state “ricondivise” da Feed: fino a poco tempo, venivano valutate meno importanti queste Storie, in quanto non considerate “originali” (venivano considerate come un doppione in quanto il post era già presente su Instagram). Instagram però ha deciso di cambiare questa valutazione in quanto si è valutato che in determinate situazioni gli utenti condividevano dei post (come ad esempio la vittoria della propria squadra del cuore, della nazionale, o notizie o temi sociali) e quindi sarebbero stati penalizzati troppi account.

Instagram ci tiene a precisare che vuole essere incline a lasciare che le persone si esprimano, ma quando qualcuno pubblica qualcosa che può mettere a repentaglio la sicurezza di un’altra persona, interveniene. La maggior parte di tutte le regole [Linee guida Instagram] si concentra sulla protezione delle persone. Se viene pubblicato qualcosa che va contro le Linee guida della community viene rimosso. Se ciò accade ripetutamente, si arriva inizialmente al blocco delle condivisioni, per arrivare poi alla sospensione dell’account.

Un altro caso importante da segnalare è la disinformazione. Se pubblichi qualcosa che i fact check di terze parti etichettano come disinformazione, non viene rimosso , ma etichettato come disinformazione e penalizzato nella reach organica. Se hai pubblicato disinformazione più volte, verrà penalizzato tutto il tuo account.

Come funziona la scheda Explore

Esplora è stato progettato per scoprire nuovi contenuti. La griglia è composta da consigli,foto e video che vengono proposti in base ai tuoi interessi. E’ molto diverso da Feed e Storie, dove la stragrande maggioranza di ciò che vedi proviene dagli account che segui.

Ancora una volta, il primo passo che fa Instagram è definire una serie di post da classificare. Per trovare foto e video che potrebbero interessarti, vengono esaminati segnali come:

  • post che ti sono piaciuti
  • post che hai salvato
  • post che hai commentato

Ad esempio, se di recente hai interagito con il mio profilo (@enricofusco), Instagram individua come prima cosa le altre persone alla quale piacciono i miei contenuti, e successivamente a quali account sono interessate quelle persone. Forse le persone a cui piace un mio contenuto sono anche nel profilo di un mio collaboratore, ed In tal caso, la prossima volta che apri Esplora, potresti trovare un post di un mio collaboratore.
In pratica, questo significa che se sei interessato alla fotografia o al marketing potresti vedere post su argomenti correlati.

Una volta trovato un gruppo di foto e video che potrebbero interessarti, vengono ordinati ordiniamo in base a quanto instagram creda che tu sia interessato a ciascuno di essi, proprio come spiegato prima nella classificazione di Feed e Storie. Il modo migliore per indovinare quanto sei interessato a qualcosa è prevedere quanto è probabile che tu faccia qualcosa con il post. Le azioni valutate più importanti in Esplora includono Mi piace, salvataggi e condivisioni.

Esempio della sezione Esplora di instagram di tre account diversi

I segnali più importanti che vengono osservati sono :

  • Informazioni sul post. Qui viene esaminato quanto sembra essere popolare un post. Vengono considerati segnali come il numero e la velocità con cui altre persone apprezzano, commentano, condividono e salvano un post. Questi segnali sono molto più importanti in Esplora che in Feed o nelle Storie.
  • La tua cronologia di interazione con la persona che ha pubblicato. Molto probabilmente il post è stato condiviso da qualcuno di cui non hai mai sentito parlare, ma se interagisci con loro questo dà un’idea di quanto potresti essere interessato a ciò che condividono.
  • La tua attività. Questi sono segnali come quali post ti sono piaciuti, hai salvato o commentato e come hai interagito con i post in Esplora in passato.
  • Informazioni sulla persona che ha pubblicato. Questi sono segnali come quante volte le persone hanno interagito con quella persona nelle ultime settimane, per aiutare a trovare contenuti interessanti da una vasta gamma di persone

Oltre alle nostre Linee guida della community, esistono regole per essere consigliato in Esplora. Vengono chiamate Linee guida per le raccomandazioni. Queste linee guida penalizzano post potenzialmente irritanti o sensibili. Ad esempio, vengono penalizzati contenuti che promuovono l’uso delle sigarette elettroniche, il tabacco e gli alcolici.

Come vengono classificati i REELS?

I Reels sono progettati per farti divertire. Proprio come in Esplora, la maggior parte di ciò che vedi proviene da account che non segui. Quindi viene eseguito un processo molto simile a quelli spiegati precedentemente. In questo caso Instagram acquisisce tutti i contenuti e li ordina in base a quanto possano essere interessanti per te.

Con i Reels, principalmente instagram si concentra a mostrarti ciò che potrebbe intrattenerti. Vengono esaminati gli account anche tramite dei feedback pricipalmente incentrati a capire cio che diverte e cosa no. Lo scopo è quello di coinvolgere maggiormente l’utente ed aumentare il tempo di permanenza nella piattaforma. Per i nuovi creatori emergenti (account piccoli), Instagram cerca di “spingerli” portando nuovo pubblico.

Le previsioni più importanti che vengono fatte sono la probabilità che tu guardi un un reel fino in fondo, se esprimi un apprezzamento, o se vai nella pagina dell’audio (un collegamento importante per sapere se potresti essere ispirato o meno a fare il tuo reel).

I segnali più importanti, grosso modo in ordine di importanza, sono:

  • La tua attività. Vengono esaminatecose come quali reels ti sono piaciuti, commentati e con cui ti sei impegnato di recente. Questi segnali aiutano a capire quali contenuti potrebbero essere rilevanti per te.
  • La tua cronologia di interazione con la persona che ha pubblicato. Come in Esplora, è probabile che il video sia stato realizzato da qualcuno di cui non hai mai sentito parlare, ma se interagisci con loro dà un’idea di quanto potresti essere interessato a ciò che hanno condiviso.
  • Informazioni sul Reel. Questi sono segnali sul contenuto all’interno del video come la traccia audio, la comprensione del video basata su pixel e interi fotogrammi, nonché la popolarità.
  • Informazioni sulla persona che ha pubblicato. Vine considerata la popolarità per aiutare a trovare contenuti accattivanti da una vasta gamma di persone e dare a tutti la possibilità di trovare il proprio pubblico.

Le stesse linee guida di raccomandazione che si applicano a Esplora si applicano ai reels. Non vengono consigliati Reels se in bassa risoluzione o con filigrana, o reels incentrati su questioni politiche o realizzate da personaggi politici, partiti o funzionari governativi, o per loro conto.

Il Shadow ban di Instagram

Le persone spesso parlano di ShadowBan e quindi accusano instagram di “nascondere i loro post”.
Instagram si è ufficialmente espressa cosi:

“È un termine ampio che le persone usano per descrivere molte esperienze diverse che hanno su Instagram. Riconosciamo di non aver sempre fatto abbastanza per spiegare perché rimuoviamo i contenuti quando lo facciamo, cosa è raccomandabile e cosa no e come funziona Instagram in generale. Di conseguenza, comprendiamo che le persone arriveranno inevitabilmente alle proprie conclusioni sul motivo per cui è successo qualcosa e che tali conclusioni potrebbero lasciare le persone confuse o vittime. Non è mai stata nostra intenzione e qui stiamo lavorando duramente per migliorare. Gestiamo anche milioni di segnalazioni al giorno, il che significa che commettere un errore anche su una piccola percentuale di tali segnalazioni colpisce migliaia di persone.
Abbiamo anche sentito dire che le persone considerano i loro post che ottengono meno Mi piace o commenti come una forma di “shadowbanning”. Non possiamo prometterti che raggiungerai costantemente la stessa quantità di persone quando pubblichi. La verità è che la maggior parte dei tuoi follower non vedrà ciò che condividi, perché la maggior parte guarda meno della metà del loro feed. Ma possiamo essere più trasparenti sul motivo per cui rimuoviamo le cose quando lo facciamo, lavoriamo per commettere meno errori e li risolviamo rapidamente quando lo facciamo, e spieghiamo meglio come funzionano i nostri sistemi. Stiamo sviluppando migliori notifiche in-app in modo che le persone sappiano sul momento perché, ad esempio, il loro post è stato rimosso e stiamo esplorando modi per far sapere alle persone quando ciò che pubblicano va contro le nostre linee guida per i consigli.

shadow ban instagram
shadow ban instagram

Come puoi influenzare ciò che vedi

Il modo in cui usi Instagram influenza pesantemente le cose che vedi e non vedi. Contribuisci a migliorare l’esperienza semplicemente interagendo con i profili e i post che ti piacciono, ma ci sono alcune cose più esplicite che puoi fare per influenzare ciò che vedi.

  • Scegli i tuoi amici intimi. Puoi selezionare i tuoi amici più stretti per le storie. Questo è stato progettato come un modo per consentirti di condividere solo con le persone più vicine a te, ma daremo anche la priorità a questi amici sia nei feed che nelle storie.
  • Mutare delle persone a cui non sei interessato. Puoi disattivare l’audio di un account se desideri smettere di vedere ciò che condividono, ma sei riluttante a smettere di seguirli del tutto. In questo modo, le persone non sanno che le hai disattivate.
  • Contrassegna i post consigliati come “Non interessato”. Ogni volta che vedi un consiglio, che sia in Esplora o nel Feed, puoi indicare che “non sei interessato” a quel post.

Se ti è tornato utile questo articolo, o se vorresti approfondire un argomento in particolare fammelo sapere commentando qui sotto, o piu facilmente scrivendo su Instagram. @enricofusco

Se vuoi leggere altri articoli del blog trovi tutti i post a questo link – BLOG