LA FOTOGRAFIA STILL-LIFE: Cos’è, come si realizza e quando è richiesta

still life fotografia

Cosa significa STILL-LIFE

In fotografia commerciale o pubblicitaria si usa spesso il termine still-life, ma spesso viene usato in modo scorretto o inesatto. L’espressione inglese “still-life”, traducibile letteralmente con “vita immobile”, rappresenta l’equivalente dell’italiano “natura morta” . Di still-life si parla nelle arti figurative e soprattutto in fotografia per indicare quel genere di foto in cui sono ritratti oggetti inanimati e quindi non in movimento.

Come può essere un’immagine STILL-LIFE

Le immagini still-life sono realizzate per lo più in studio, in assenza del contesto e dell’elemento umano, ma non è sempre così. La fotografia still-life, infatti, può essere di tipo tecnico (e quindi su fondo bianco o di colore neutro), ma può essere anche creativa, emozionale o spiritosa. Il tipo di foto dipende molto da dove viene ambientata, in quanto sono il contesto e la luce che creano l’emozione.

fotografo per ecommerce treviso
Scatto realizzato per un cliente

Perchè la fotografia STILL-LIFE

La foto still-life è utile in molte situazioni, soprattutto quando bisogna rappresentare un oggetto in modo dettagliato, mettendone in evidenza la forma, la composizione e ogni dettaglio. Questo è indispensabile nei cataloghi di prodotto, ma anche in Internet, dove per acquistare un oggetto il consumatore si deve basare sulla sua riproduzione fotografica in quanto è impossibile vederlo di persona e toccarlo con mano, come si farebbe in un comune negozio. Un sito e-commerce per attirare consumatori deve offrire una buona immagine dei prodotti in vendita e per riuscirci deve utilizzare delle foto professionali realizzate da un fotografo pubblicitario professionista, le uniche in grado di fare la differenza.

In quali settori viene utilizzata la fotografia STILL-LIFE

Nell’ambito della fotografia commerciale uno dei generi di fotografia più richiesti è proprio la fotografia still-life, necessaria in vari settori, quali ad esempio: il settore arredamento, il settore industriale, il settore food, il settore moda e l’e-commerce.

  • Nel settore arredamento e design la fotografia still-life è fondamentale in quanto consente di rappresentare in modo preciso e realistico oggetti e complementi d’arredo da pubblicare su cataloghi, brochure o anche siti web, mettendo in evidenza tutti i dettagli necessari.
  • Anche nel settore industriale questo tipo di fotografia è molto utilizzato perché è il più adatto a far risaltare bene il prodotto. Essendo realizzato in studio, lo still-life dà la possibilità al fotografo di gestire inquadratura e illuminazione in modo accurato, senza interferenze con la luce naturale o con l’ambiente. La foto di tipo industriale richiede di ritrarre qualsiasi oggetto rappresentandolo com’è nella realtà e possibilmente anche meglio. Per riuscirci sono necessarie padronanza della tecnica, consapevolezza dei mezzi e abilità esecutiva ed è quindi indispensabile l’intervento di un fotografo professionista capace. 
  • Un altro ambito in cui è richiesta la fotografia still-life è il settore food. Gli scatti still-life in questo ambito rappresentano piatti o prodotti legati all’alimentazione e sono destinati per lo più ai pack, ai siti web o alle riviste di settore.
  • Anche nel settore moda, dove la fotografia di moda o fotografia fashion ha lo scopo di valorizzare capi di abbigliamento, accessori e oggettistica di vario genere, si usano molto spesso gli scatti still-life. I più frequenti sono gli still-life di gioielli, still-life di abiti, still-life di calzature o accessori, che ritraggono capi di moda non indossati, quindi senza modella, o indossati da un manichino, destinati a cataloghi, siti, campagne pubblicitarie o servizi nelle riviste fashion. 

Un mercato oggi estremamente importante e in costante crescita, che richiede quasi esclusivamente foto still-life, è l’e-commerce. Per vendere in Internet, dove tutto ruota attorno all’immagine, è molto importante disporre di scatti che mettano in buona luce i prodotti rappresentandoli non solo in modo fedele alla realtà, ma anche, se possibile, migliorativo. Gli oggetti in vendita devono essere ritratti senza contesto, evitando le interferenze dell’ambiente o dell’elemento umano. Naturalmente, per attrarre il consumatore e stimolarlo ad osservare un prodotto zoomando sui particolari e leggendo la descrizione, per poi completare l’acquisto, sono indispensabili foto di qualità.

fotografo per ecommerce treviso
fotografo per ecommerce treviso

Chi la può realizzare

Nella realizzazione di foto still-life, la preparazione, le competenze e l’attrezzatura del fotografo sono fondamentali. Un oggetto comune, estrapolato dal contesto e allontanato dall’elemento umano, deve catturare l’attenzione di chi lo osserva grazie alla sua fotografia. Per ottenere dei buoni risultati è fondamentale rivolgersi ad un professionista esperto nello studio dell’inquadratura e dell’illuminazione.

Come realizzare una foto STILL-LIFE PERFETTA

Per fare in modo che la l’immagine still-life sia il più possibile fedele all’originale e che lo valorizzi, ecco alcuni consigli utili. Seguirli può aiutare a non commettere errori. 

1 – PIANIFICARE GLI SCATTI

Prima di scattare è fondamentale studiare bene il prodotto, analizzare i suoi punti di forza e di debolezza, valutare chi lo ha prodotto, dove verrà commercializzato (una fotografia food è diversa da una di moda), qual è l’obiettivo della foto e dove andrà inserita. A questo punto ci si può chiedere che tipo di scatti siano richiesti, che tipo di attrezzatura sia necessaria e valutare poi un eventuale contesto. È bene creare una shot-list, cioè un elenco degli scatti da effettuare, in cui sono specificati in modo dettagliato tutti i prodotti da fotografare, le angolazioni utili, i dettagli da evidenziare, gli abbinamenti e le eventuali ambientazioni. 

2 – STUDIARE L’ILLUMINAZIONE 

Per ottenere una buona fotografia still-life è necessario studiare bene la luce. Il termine stesso fotografia deriva dall’unione delle parole greche “phos” (luce) e “graphè” (disegno, scrittura) e può essere tradotto con “scrivere con la luce”. Solo una buona illuminazione è in grado di far risaltare l’oggetto e tutti i suoi particolari, mettendo in evidenza di che materiali è composto, com’è lavorato e cosa lo rende unico.

La luce è la vera protagonista. Da sempre, nella fotografia di qualsiasi genere. Se vuoi sapere come fare foto still life e quale luce usare, ti consigliamo di scegliere principalmente tra due tipi di impostazione di luci. Per fotografare still life con sfondo bianco, allora ci vuole una luce morbida. L’ideale anche a casa sarebbe scegliere una parete bianca ed illuminarla con una luce molto forte. In quel caso, infatti, la parete bianca sarà essa stessa fonte di luce perché rimbalzerà quella principale. A volte a casa questo può risultare difficile, ma non ti preoccupare: puoi semplicemente usare la luce del sole – sempre su sfondo bianco – meglio ancora se diffusa da una tenda che aiuterà a rendere la luce generale della tua foto molto più morbida.
Oppure, un set still life totalmente differente può usare una fonte luminosa molto piccola. In questo caso, le ombre risultano molto più nette e contrastate. Il tuo kit still life a casa potrebbe semplicemente prevedere uno sfondo scuro. Per farlo, puoi posizionarti nel vano di una porta di una stanza con le luci totalmente spente. Anche in questo caso, puoi usare la luce del sole.

3 – SCEGLIERE LA GIUSTA PROSPETTIVA 

Prima di scattare una foto, deve essere studiato con cura il punto di vista in base alla forma e alle caratteristiche del prodotto e in funzione di cosa sia più utile far risaltare. Se è corretto, per alcuni prodotti può essere sufficiente anche un solo scatto. Altri oggetti richiedono di essere ripresi da più angolazioni e quindi sono necessarie più foto.

4 – NON TRASCURARE I DETTAGLI

Quando si riprende un prodotto, è fondamentale fare risaltare i particolari. Basti pensare all’importanza di uno scatto destinato all’e-commerce: il consumatore sceglierà se acquistare o meno un prodotto basandosi esclusivamente su quello che vede in Internet. 

5 – FARE ATTENZIONE AL COLORE

Poiché la capacità di lettura del sensore è totalmente diversa da quella dell’occhio umano, quando il fotografo professionista realizza una foto still-life, deve tradurre l’immagine digitale in immagine “fisica”, attribuendo al soggetto il colore (cromia) e le caratteristiche più simili a quelle percepite dall’occhio umano. Lo scatto non è mai già perfetto in fase di ripresa e quindi è necessario intervenire sul file.

6 – DEDICARE TEMPO ALLA POST-PRODUZIONE

Affinché lo still-life sia eccellente, è fondamentale non trascurare la post-produzione, ossia la finalizzazione del file prima della consegna al committente, sia per correggere il colore che per perfezionare i dettagli. Questo è indispensabile soprattutto quando in fase di ripresa si dispone solamente di un prototipo, situazione che si presenta frequentemente nel caso della fotografia di prodotto.

Per allestire il tuo set fotografico in casa, che sia al tempo stesso funzionale come uno studio fotografico professionale, avrai bisogno del seguente materiale:

  1. Una stanza abbastanza ampia, se possibile, anche se non sarà una stanza esclusivamente dedicata.
  2. Sfondo o fondale fotografico.
  3. Luci.
  4. Modificatori di luce.

Ti scriverò tutti i consigli per allestire il set fotografico in casa nel prossimo articolo.

Riucorda ti seguirmi nei canali social : INSTAGRAM e FACEBOOK